Ccnl Metalmeccanica Industria – Minimi contrattuali da giugno 2020

In data 8 giugno 2020 le Parti sociali hanno provveduto all’ adeguamento dei minimi contrattuali sulla base della dinamica inflattiva misurata con “l’IPCA al netto degli energetici importati”, risultata pari allo 0,7% come comunicato dall’ISTAT.
Pertanto, con decorrenza 1° giugno 2020, gli aumenti e i nuovi minimi risultano essere i seguenti:

Categoria Minimi retributivi in vigore fino al 31 maggio 2020 Minimi retributivi in vigore dal 1° giugno 2020
8 2.375,37 2.392,00
7 2.319,78 2.336,02
6 2.077,90 2.092,45
5S 1.936,83 1.950,39
5 1.806,99 1.819,64
4 1.687,26 1.699,07
3S 1.652,31 1.663,88
3 1.617,37 1.628,69
2 1.458,50 1.468,71
1 1.321,29 1.330,54

 
INDENNITA’ DI TRASFERTA
I nuovi valori dell’indennità di trasferta dal 1° giugno 2020 sono i seguenti:

Tipologia Importo
Quota per il pasto meridiano o serale 11,89
Quota per il pernottamento 20,12
Trasferta intera 43,90

 
REPERIBILITA’
I nuovi valori del compenso giornaliero dell’indennità di reperibilità dal 1° giugno 2020 sono i seguenti:

Categoria 16 ore (giorno lavorato) 24 ore (giorno libero) 24 ore festive
1 – 2 – 3 – 3S 4,93 7,41 8,01
4 – 5 5,87 9,21 9,88
Superiore alla 5 6,75 11,09 11,68

WELFARE AZIENDALE
Ricordiamo, inoltre che, sempre a decorrere dal 1° giugno 2020, gli strumenti di welfare che le aziende devono mettere a disposizione dei dipendenti è pari a 200,00 euro.