Contributo a fondo perduto – Novità del DL 34/2020 (DL "Rilancio") – Regime sanzionatorio

L’indebita percezione del contributo a fondo perduto, a prescindere dalla sua ragione, segue le regole dei crediti inesistenti indebitamente compensati, per cui:
– c’è una sanzione dal 100% al 200% dell’importo indebitamente percepito;
– il recupero potrà avvenire entro il 31.12 dell’ottavo anno successivo a quello dell’indebita percezione (dunque entro il 31.12.2028);
– non è mai ammessa la definizione al terzo della sanzione.
È possibile il ravvedimento operoso, che postula la restituzione del contributo, il pagamento di interessi legali e delle sanzioni del 100% ridotte, a seconda di quando avviene il ravvedimento, da 1/9 a 1/5 ex art. 13 del DLgs. 472/97.
Fonte Eutekne.info