Contributo a fondo perduto per i soggetti titolari di partita IVA – Contributo "automatico" o "alternativo" – Novità del DL "Sostegni-bis"

Nella bozza del DL “Sostegni-bis”, approvato dal Consiglio dei Ministri, viene riconosciuto un nuovo contributo a fondo perduto per i soggetti titolari di partita IVA. In particolare:
– è previsto un contributo “automatico” ai soggetti che hanno la partita IVA attiva alla data di entrata in vigore del DL e che hanno presentato istanza e ottenuto il contributo a fondo perduto ex art. 1 del DL 41/2021, pari al precedente;
– in alternativa, è previsto un contributo calcolato sulla differenza tra l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo 1.4.2020-31.3.2021 e l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo 1.4.2019-31.3.2020, con presentazione di apposita istanza;
– è riconosciuto altresì un contributo a fondo perduto, subordinato all’autorizzazione della Commissione europea, a condizione che vi sia un peggioramento del risultato economico d’esercizio relativo al periodo d’imposta in corso al 31.12.2020 rispetto a quello relativo al periodo d’imposta in corso al 31.12.2019.
 Fonte Eutekne.info