Contributo a fondo perduto per i soggetti titolari di partita IVA – Novità della bozza del DL "Sostegni-bis"

La bozza del DL Sostegni-bis contiene alcune novità concernenti:
– il contributo a fondo perduto, che viene “rinnovato” per i soggetti che hanno già beneficiato di quello previsto dall’art. 1 del DL 41/2021 (c.d. “Sostegni”), i quali ne potranno godere in via automatica; in alternativa, viene prevista la possibilità, a seguito di apposita istanza, di beneficiare di un “nuovo” contributo a fondo perduto, a condizione che l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo dall’1.4.2020 al 31.3.2021 sia inferiore almeno del 30% rispetto all’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo dall’1.4.2019 al 31.3.2020;
– il credito d’imposta sui canoni di locazione di immobili ad uso abitativo (art. 28 del DL 34/2020), che viene prorogato al 31.5.2021 per i soggetti (imprese turistico-ricettive, le agenzie di viaggio e i tour operator) che già ne godevano fino al 30.4.2021, alle medesime condizioni; ma viene anche esteso a tutti gli altri soggetti, da gennaio a maggio 2021, a nuove condizioni (limite di ricavi di 10 milioni di euro e calo del fatturato medio pari almeno al 30% nel 2020 rispetto al 2019);
– la proroga dello smart working fino al 30.9.2021.
Fonte Eutekne.info