D. L. 115 del 9/08/2022 –Decreto Aiuti-bis- Principali novità per i datori di lavoro

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 9 agosto 2022 il Decreto legge n. 115/2022 denominato “Decreto Aiuti Bis “ in vigore dal giorno successivo, che dovrà essere convertito in legge entro 60 giorni, pena la decadenza e l’inefficacia di tutti gli atti compiuti in forza dello stesso.

Si segnalano le principali novità relative al personale dipendente.

 

Misure fiscali per il welfare aziendale- art 12

Per il periodo d’imposta 2022 aumenta da 258,23 a 600,00 euro il valore annuo dei beni e servizi erogati dall’azienda ai dipendenti che non concorrono a formare il reddito. Nell’importo di 600,00 euro potranno essere comprese anche le somme erogate o rimborsate dall’azienda per il pagamento delle utenze domestiche del servizio idrico integrato, dell’energia elettrica e del gas naturale.

 

Esonero parziale dei contributi previdenziali a carico dei lavoratori dipendenti- art 20

Per i periodi di paga dal 1° luglio 2022 al 31 dicembre 2022 compresa la tredicesima, l’esonero dei contributi Inps sulla quota a carico del dipendente stabilita dalla Legge di Bilancio nello 0,8% è incrementata di un’ulteriore 1,2% per un esonero complessivo pari al 2%.

Si allega informativa già inviata in precedenza in merito all’applicazione dell’esonero dello 0,8%.

 

Estensione ad altre categorie di lavoratori  dell’indennità una tantum di 200 euro – art 22

L’indennità una tantum di 200, 00 euro, di cui al “Decreto Aiuti”, sarà riconosciuta anche ai lavoratori con rapporto in essere nel mese di luglio 2022 che fino al 18 maggio 2022 non l’hanno ricevuta in quanto interessati da eventi con copertura di contribuzione figurativa integrale dall’Inps e quindi non beneficiari dell’esonero dell’0,8% ( condizione per la spettanza dell’indennità una tantum dei 200,00 euro)

L’indennità sarà riconosciuta con la retribuzione erogata ad ottobre 2022, previa dichiarazione del lavoratore circa le condizioni di spettanza.

Per la piena operatività delle suddette misure si attendono le istruzioni dell’Inps e dell’Agenzia delle Entrate nonché la conversione in legge del Decreto Aiuti Bis in oggetto.

A disposizione per ogni chiarimento