Limite annuale massimo di 700.000 euro – Aumento del limite a 2 milioni di euro – Novità del DL 73/2021 (c.d. DL "Sostegni-bis")

L’art. 22 del DL 73/2021 stabilisce che, per l’anno 2021, il limite massimo per l’utilizzo in compensazione “orizzontale” nel modello F24 dei crediti fiscali e contributivi, ovvero per il rimborso in conto fiscale con la procedura “semplificata” è innalzato a 2 milioni di euro, rispetto ai 700.000,00 euro previsti in precedenza.
L’incremento in esame ha impatto generalizzato, essendo possibile compensare “orizzontalmente” mediante il modello F24, ai sensi dell’art. 17 del DLgs. 241/97, i versamenti unificati di imposte, di contributi previdenziali e assistenziali, di premi INAIL e di altre somme a favore dello Stato, delle Regioni, delle Province, dei Comuni e di altri enti con i crediti risultanti dalle dichiarazioni fiscali (redditi, IRAP, IVA e 770) o dalle denunce periodiche contributive (es. UNIEMENS).
La nuova disposizione del DL 73/2021 incide esclusivamente sull’ammontare del limite massimo annuo di compensazione di cui all’art. 34 co. 1 della L. 388/2000, restando fermi i vincoli e le formalità per potersi validamente avvalere dell’istituto della compensazione “orizzontale”. In particolare, il limite massimo in argomento non è applicabile ai crediti d’imposta concessi per effetto di disposizioni di agevolazione o di incentivo fiscale, per i quali tuttavia vige il più specifico limite di 250.000,00 euro.
Fonte Eutekne.info