Novità per le aziende in materia di Green Pass dal 21.11.2021

È stata pubblicata la legge di conversione del D.L. 21 settembre 2021, n. 127 – in vigore dal 21 novembre 2021 – che ha introdotto, per il periodo dal 15 ottobre 2021 al 31 dicembre 2021, misure urgenti di contenimento del Covid-19 e l’obbligo di possesso del Green Pass nei luoghi di lavoro pubblico e privato.
Al fine di semplificare le verifiche di validità del Green Pass, i lavoratori possono richiedere di consegnare al proprio datore di lavoro copia della propria certificazione verde COVID-19.
I lavoratori che consegnano la certificazione, per tutta la durata della relativa validità, sono esonerati dai controlli da parte dei rispettivi datori di lavoro.
Per i lavoratori in somministrazione la verifica del rispetto dell’obbligo di possedere ed esibire il Green pass compete all’utilizzatore.
Per le imprese con meno di 15 dipendenti, dopo il quinto giorno di assenza ingiustificata, il datore di lavoro può sospendere il lavoratore per la durata corrispondente a quella del contratto di lavoro stipulato per la sostituzione, comunque per un periodo non superiore a 10 giorni lavorativi, rinnovabili fino al termine del 31 dicembre 2021 (in precedenza erano 10 giorni rinnovabili una sola volta).