Nuovo CCRL aziende artigiane del settore metalmeccanico.

Il 1° luglio scorso è stato sottoscritto il nuovo contratto collettivo regionale unitario per i settori metalmeccanico, installazione impianti ed autoriparazione.
Con riferimento alla parte economica sottoriportiamo le seguenti novità:

  1. NUOVO ELEMENTO RETRIBUTIVO VENETO

Dal  1° settembre 2020 decorre il nuovo E.R.V. (Elemento Retributivo Veneto) che congloba e sostituisce le voci retributive E.R.Territoriale e Elemento Reg. Transitorio. Pertanto, con decorrenza 1° settembre 2020, il nuovo valore dell’E.R.V. sarà il seguente:
 

Livello E.R.V. in vigore dal 01/09/2020
1Q e 1 115,00
2 103,00
2B 95,00
3 89,00
4 81,00
5 77,00
6 72,00

L’E.R.V. spetta anche agli apprendisti in misura fissa pari a 25,00  euro mensili.

  1.  WELFARE AZIENDALE

E’ prevista la messa a disposizione da parte delle imprese di strumenti di welfare aziendale a favore dei lavoratori in forza alla data del 1° luglio 2020 in proporzione all’attività effettivamente svolta nel periodo di riferimento di 8 mesi dall’ 01.07.2020 al 28.02.2021 del valore di:
– 80 euro per operai e impiegati  con orario di lavoro full time o part-time superiore al 50%;
– 64 euro per apprendisti professionalizzanti con orario di Iavoro full time o part-time superiore al 50%.
Detti importi sono ridotti della metà per i lavoratori a tempo parziale con orario di lavoro pari o inferiore al 50% del normale orario di lavoro.
L’assegnazione della quota di welfare maturata nel periodo di riferimento dovrà avvenire entro la fine del mese di marzo 2021.
Lo studio rimane a disposizione per eventuali approfondimenti riguardanti le varie tipologie di welfare, ma, vista l’esiguità degli importi, riteniamo che la soluzione più immediata sia l’utilizzo di buoni carburante o buoni spesa.
Cordiali saluti.