Proroga dei versamenti in scadenza il 16.3.2020 e sospensione degli altri adempimenti tributari in scadenza tra l’8.3.2020 e il 31.5.2020 – Novità del DL “Cura – Italia”

In attesa del testo definitivo del DL “Cura – Italia” il DL prevederebbe:
– per i soggetti elencati dal DL (tra gli altri, gli operatori del settore turistico, sportivo, spettacolo, fieristico, ristorazione e cultura), la sospensione dei versamenti IVA in scadenza nel mese di marzo e dei versamenti per ritenute fiscali su redditi di lavoro dipendente e assimilati, per contributi previdenziali e assistenziali e per premi INAIL, in scadenza fino al 30 aprile;
– per i soggetti non rientranti tra quelli elencati, che nel 2019 hanno conseguito ricavi o compensi in misura non superiore a 2 milioni di euro, la sospensione dei versamenti in scadenza tra l’8 marzo e il 31 marzo;
– per tutti gli altri soggetti, il differimento al 20.3.2020 della scadenza del 16.3.2020.
I versamenti “sospesi” dovranno essere effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi, in un’unica soluzione entro il 31.5.2020, oppure in un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere da maggio.
Gli adempimenti fiscali (diversi dai versamenti) in scadenza tra l’8 marzo e il 31 maggio (es. la presentazione della dichiarazione annuale IVA) andrebbero effettuati, senza sanzioni, entro il 30.6.2020.
Fonte Eutekne.it