Rinnovo Ccnl Metalmeccanica Aziende Artigiane

In data 17 dicembre 2021, tra Confartigianato, CNA, Casartigiani, Fim-Cisl, Uilm-Uil e Fiom-Cgil, è stata stipulata l’ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL Area meccanica, ossia il CCNL per i lavoratori dipendenti delle imprese artigiane dei settori metalmeccanica e installazione di impianti, scaduto il 31 dicembre 2018. Il nuovo contratto ha validità quadriennale, decorre dal 1° gennaio 2019 e scade il 31 dicembre 2022.
Si riportano le principali novità.

  1. MINIMI CONTRATTUALI

L’accordo definisce l’ aumento della retribuzione tabellare da erogarsi in tre  tranches con le seguenti decorrenze: 1° gennaio 2022,  1° maggio 2022 e 1° dicembre 2022
I nuovi importi del minimo tabellare risultano i seguenti:

Livello Minimi al 31/12/2021 Minimi dal 01/01/2022 Minimi dal 01/05/2022 Minimi dal 01/12/2022
1Q 1.747,39 1.778,79 1.810,19 1.834,76
1 1.747,39 1.778,79 1.810,19 1.834,76
2 1.625,88 1.655,09 1.684,30 1.707,17
2 BIS 1.535,23 1.562,81 1.590,39 1.611,99
3 1.476,25 1.502,77 1.529,29 1.550,06
4 1.391,41 1.416,41 1.441,41 1.460,98
5 1.340,12 1.364,20 1.388,28 1.407,13
6 1.277,93 1.300,89 1.323,85 1.341,83

 

  1. UNA TANTUM

L’accordo ha stabilito, a copertura del periodo 1° gennaio 2019 – 31 dicembre 2021, la corresponsione, ai soli lavoratori in forza al 17 dicembre 2021, di un importo una tantum, suddivisibile in quote mensili in relazione alla durata del rapporto nel periodo, pari a 130,00 euro da erogarsi in due tranches:
– 70,00 euro con la retribuzione del mese di marzo 2022;
– 60,00 euro con la retribuzione del mese di luglio 2022.
L’una tantum viene corrisposta agli apprendisti nella misura del 70% ed è ridotta proporzionalmente per i casi di congedo parentale e part time. Non rientra nella retribuzione utile al TFR.
 

  1. INDENNITA’ DI TRASFERTA E REPERIBILITA’

A decorrere dal 1° gennaio 2022 è previsto l’incremento del 5% dei trattamenti per trasferta e reperibilità.
4. FORMAZIONE CONTINUA
Le Parti concordano di avviare delle attività formative per migliorare le competenze digitali dei lavoratori. A tal riguardo saranno riconosciute a ciascun lavoratore 8 ore di formazione da esercitare entro il 31 dicembre 2022 per percorsi di alfabetizzazione digitale da effettuare durante l’orario di lavoro.
Le Parti si attiveranno con Fondartigianato per promuovere bandi destinati alle competenze digitali e le imprese favoriranno la partecipazione dei lavoratori alle attività di formazione.