Soggetti non in possesso di registratori telematici – Nuovi servizi per l'invio dei corrispettivi – Soluzione transitoria

A partire dal 29.7.2019, sono disponibili, all’interno dell’area riservata del portale Fatture e Corrispettivi, i nuovi servizi web utilizzabili dai soggetti passivi IVA che, pur essendo obbligati alla memorizzazione e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi dall’1.7.2019, non si sono dotati dei registratori telematici.
Tali servizi, previsti dal provv. Agenzia delle Entrate 236086/2019, sono accessibili selezionando il link “Corrispettivi per esercenti non in possesso di RT (soluzione transitoria)”, e potranno essere utilizzati esclusivamente nel primo semestre di applicazione dell’obbligo, come individuato dall’art. 2 co. 6-ter del DLgs.127/2015.
Una prima funzionalità consente di attivare una procedura guidata di compilazione nell’ambito della quale il soggetto interessato inserisce i dati dei corrispettivi giornalieri, distinti per aliquota IVA e natura dell’operazione, nonché l’ammontare dell’imposta applicata, e li invia all’Agenzia delle Entrate.
Una seconda funzionalità consente, invece, di inviare un file XML, predisposto nel rispetto delle specifiche tecniche approvate con il citato provv. 236086/2019.
La trasmissione dei dati dei corrispettivi mediante i nuovi servizi può essere effettuata a partire dal 30.7.2019, sia da parte dei soggetti passivi IVA, sia da parte degli intermediari di cui all’art. 3 co. 3 del DPR 322/98.