Somministrazione di lavoro fraudolenta

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha emanato la circolare n.3 del 11 febbraio 2019, con la quale fornisce alcuni chiarimenti in merito alla somministrazione fraudolenta, anche connessa all’appalto illecito.
La somministrazione fraudolenta si configura nei casi in cui viene posta in essere una somministrazione di lavoro con la specifica finalità di eludere norme inderogabili di legge o di contratto collettivo.
Tale condotta è punita con la sanzione penale dell’ammenda di 20 euro per ciascun lavoratore coinvolto e per ciascun giorno di somministrazione.