Trasmissione telematica dei corrispettivi – Novità del secondo semestre 2019

Per effetto delle modifiche del DL 34/2019 (DL “crescita”) convertito, nei primi sei mesi di vigenza dell’obbligo di memorizzazione e invio dei corrispettivi, le sanzioni di cui all’art. 2 co. 6 del DLgs. 127/2015 non si applicano se i dati sono inviati entro il mese successivo all’effettuazione dell’operazione. Con la circ. 29.6.2019 n. 15 l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che beneficiano della moratoria delle sanzioni anche i soggetti che ancora non si sono dotati dei registratori telematici, purché trasmettano i dati secondo modalità che saranno definite con successivo provvedimento, e provvedano alla memorizzazione mediante i registratori di cassa o emettendo ricevuta fiscale.
Infine, con comunicato stampa del 29.6.2019, l’Agenzia ha annunciato l’attivazione, sul proprio sito, della procedura web gratuita dedicata alla memorizzazione e all’invio dei corrispettivi