Versamenti in scadenza al 30.6.2021 o al 30.7.2021 – Proroga per i contribuenti che applicano gli ISA e per i soggetti minimi e forfetari (comunicato stampa Min. Economia e finanze 28.6.2021 n. 133)

Con il comunicato stampa 28.6.2021 n. 133, il MEF ha reso noto che è stato adottato il DPCM che proroga dal 30.6 al 20.7 il termine di versamento del saldo 2020 e del primo acconto 2021 ai fini delle imposte sui redditi e dell’IVA per i contribuenti interessati dall’applicazione degli indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA), compresi quelli aderenti al regime forfetario; i versamenti dovranno quindi essere effettuati entro il 20.7.2021, senza alcuna maggiorazione.
Anche se non precisato dal comunicato stampa, analogamente al 2020, il DPCM dovrebbe altresì prevedere la facoltà di effettuare i citati versamenti dal 21.7 al 20.8.2021, con la maggiorazione dello 0,4% a titolo di interesse corrispettivo.
Analogamente allo scorso anno, la proroga dovrebbe riguardare anche i contribuenti che:
– applicano il regime di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità di cui all’art. 27 co. 1 del DL 98/2011 (c.d. “contribuenti minimi”);
– presentano altre cause di esclusione o di inapplicabilità degli ISA (es. inizio o cessazione attività, non normale svolgimento dell’attività, determinazione forfetaria del reddito, ecc.).
Fonte Eutekne.info 
Download comunicato_0133_MEF